Sintomi e trattamento delle malattie dei conigli

Il vero flagello dell'allevamento professionale di conigli è la malattia dei conigli, molti dei quali portano la minaccia di estinzione dell'intero bestiame. Nel corso della riproduzione a lungo termine, i rappresentanti di carne, pelliccia e razze ornamentali hanno perso gran parte della loro immunità. Gli animali allevati in casa sono caratterizzati da una maggiore morbilità e spesso non possono resistere a pericolose infezioni virali che si diffondono rapidamente in tutto il coniglio, infettando tutti i suoi abitanti.

Segni di un coniglio domestico sano

A causa dell'alta fertilità e del rapido tasso di crescita muscolare, i conigli da riproduzione sono un'occupazione molto redditizia che la maggior parte degli agricoltori domestici sarebbe pronta a fare. L'unico e al contempo il principale problema rimane il crescente dolore di questi animali e la necessità di fornire loro cure speciali.

Oltre a fornire animali domestici con foraggio di alta qualità e letti morbidi, l'allevatore dovrebbe ispezionare regolarmente i reparti, identificando i più piccoli segni di malattia. Animale sano:

  • ha una pelliccia lucida e lucente;
  • è mobile e non ha paura della luce;
  • gli occhi brillano e non annaffiano;
  • nessuna secrezione mucosa nasale;
  • le feci fecali sono piccole palline di colore marrone scuro o nero;
  • la temperatura corporea media varia tra 38,5 e 39,5 gradi Celsius;
  • la frequenza respiratoria è di circa 60 respiri al minuto;
  • battito cardiaco 120-160 battiti al minuto.

Qualsiasi deviazione dalla norma può indicare problemi di salute degli animali. Riguardo le più comuni malattie dei conigli, i loro sintomi e trattamenti, parleremo in questo articolo.

Tipi di malattie e loro sintomi

Fin dai primi giorni dopo l'abbattimento della femmina, il proprietario dovrebbe prestare particolare attenzione alla salute dell'animale, effettuando il proprio esame esterno giornaliero. Se i bambini stanno mentendo con gli occhi chiusi, respirando forte e spesso, o bevendo molta acqua, questo può essere un segno dell'inizio dello sviluppo della malattia nei conigli.

Se il problema diventa più grave, allora gli animali cominciano a avere un gran numero di lacrime, secrezioni mucose nasali, la lana si attenua e comincia a cadere in gruppi, gonfiore e neoplasie compaiono sulla testa e sul corpo. In alcuni casi, si registrano diarrea e costipazione, tremori, convulsioni e paralisi del corpo che portano alla morte inevitabile.

In presenza di segni simili di malattia, i conigli e il loro trattamento possono essere diversi. Dipende dalla natura della malattia e dai suoi agenti patogeni.

Vi sono malattie infettive di conigli, malattie non infettive e patologie invasive o parassitarie.

Malattie parassitarie invasive

Molto spesso, i conigli soffrono di malattie invasive o parassitarie causate da vermi, zecche, pidocchi e infezioni fungine.

I segni di tali malattie sono facilmente identificabili dall'insorgenza della caduta dei capelli, dalla costante sensazione di prurito, lacrimazione e dalla presenza di disturbi intestinali. Gli animali perdono l'appetito, iniziano a temere la luce e la loro pelliccia perde splendore. Successivamente, ti diremo di cosa sono ammalati i conigli.

Una malattia pericolosa è la cisticercosi. Un parassita adulto o cestodo vive nei cani e la forma larvale si sviluppa nel fegato di coniglio. L'animale infetto perde rapidamente l'appetito, si indebolisce e muore.

Il trattamento dei conigli da questa malattia è impossibile. L'unica cosa che un agricoltore può fare è isolare un animale malato spostandolo in una cella di quarantena. È molto più pratico attribuire un tale animale che guarire, e dopo la macellazione la carcassa viene distrutta dalla combustione.

Ecco perché è vietato tenere i cani in una fattoria di conigli, ad eccezione dei cani da guardia. Per la prevenzione della cisticercosi, il 10% del granulato di mebenvet viene aggiunto al mangime per 30-40 giorni.

Sintomi e trattamento della tricofitosi

Tale malattia del coniglio come tigna rappresenta un grave pericolo, è causata da un fungo che colpisce la pelle ed è un filamento sottile che è invisibile a occhio nudo.

La sintomatologia della malattia si manifesta con grave prurito, specialmente nella zona della testa e delle orecchie, nei capelli dei conigli comincia a cadere a pezzi. Quando una delle varietà di tricofitosi - tigna - lana cade su ampie aree del corpo.

A causa del fatto che l'animale costantemente pettina il posto prurito, è coperto di ferite e croste, attraverso le quali altre pericolose infezioni possono entrare nel corpo del coniglio. Se non inizi il trattamento in modo tempestivo, il tuo animale si sentirà depresso e sicuramente morirà.

Per il trattamento della tigna, vengono utilizzati unguenti antimicotici Saprosan e Unisan nelle aree interessate, oltre a preparati che alleviano il prurito.

Intossicazione da acaro di coniglio

Le malattie parassitarie dei conigli comprendono l'infezione di animali con insetti succhiatori di sangue. Combattere i pidocchi, le zanzare e le zanzare è facile. Ciò richiede servizi igienico-sanitari sistematici, misure igieniche e pulizia.

È molto più difficile combattere le zecche, che sono divise in pelliccia, sottocutanea e scabbia. I primi hanno grandi dimensioni. Si nutrono dei capelli di un coniglio malato, facendolo cadere nella schiena e nel collo.

Gli acari sottocutanei svolgono il loro sostentamento negli strati profondi della pelle. Si rodono attraverso i canali ed emettono prodotti tossici della loro attività vitale che avvelenano il coniglio. Un animale malato sperimenta prurito e prurito costanti. È stressato e perde appetito.

I parassiti più pericolosi sono gli acari della scabbia, che vivono anche nello strato sottocutaneo, ma depongono le uova sulla pelle. Per fare questo, rosicchiano numerosi canali, causando un forte prurito in un coniglio.

Se noti segni di infezione trasmessa dalle zecche, dovresti iniziare a curare queste malattie dei conigli e i loro sintomi. Per fare ciò, la pelle dell'animale viene trattata con calce sulfurea o iniezioni del farmaco "Ivermectin" (200 μg per 1 kg di peso).

Malattie infettive di patologia fatale

Se i disturbi invasivi diffusi possono essere trattati efficacemente con un trattamento farmacologico, allora con i conigli infetti da infezioni, tutto è molto più difficile. L'allevamento di conigli annualmente comporta gravi perdite dovute alla necessità di smaltire decine di migliaia di animali infetti.

Le malattie più pericolose che non possono essere curate dai conigli sono la mixomatosi e la malattia emorragica virale.

Il virus della mixomatosi viene trasmesso da insetti succhiatori di sangue ed è anche trasmesso attraverso il contatto diretto degli animali l'uno con l'altro. I conigli hanno gli occhi gonfi e i tumori puntati compaiono in tutto il corpo. La morte naturale nel 70-100% dei casi si verifica in 1-2 settimane. I sopravvissuti diventano portatori di infezione.

Quando l'agente patogeno VGBK entra nella cella con rifiuti, mangime e acqua contaminata. Può essere trasportato sugli abiti di una persona. Sanguinamento sintomatico dal naso, bocca e ano, si verifica l'infiammazione delle palpebre. La mortalità raggiunge il 100%.

Prevenzione dei vaccini

Se trovi i primi segni di infezione da coniglio con mixomatosi o UGBC, dovresti immediatamente isolare questi animali in modo che gli altri abitanti del tuo coniglio non vengano infettati.

Il trattamento di tali malattie da parte di specialisti non è stato ancora sviluppato, quindi gli animali malati sono soggetti a macellazione e smaltimento immediato. Le loro carcasse devono essere bruciate, poiché la carne di coniglio diventa inadatta al consumo umano.

Entrambi i virus sono altamente resilienti e spesso devono distruggere tutto il bestiame della fattoria, bruciando insieme alle carcasse anche le gabbie in cui sono stati tenuti gli animali.

L'unico modo efficace per proteggere è prevenire l'infezione attraverso la vaccinazione tempestiva. Per fare questo, all'età di un mese e mezzo, il vaccino associato contro la mixomatosi e IHD viene introdotto nel corpo di maschi e femmine di coniglio. Può vaccinare i bambini e gli animali adulti, tra cui sukrolny e conigli infermieri.

Ricorda che un tale vaccino non cura un animale già infetto, ma produce solo anticorpi in grado di resistere alle infezioni.

Maggiori informazioni nell'articolo "Uso del vaccino associato per i conigli".

Pasteurellosi e stomatite infettiva

Ci sono altre malattie contagiose che si diffondono rapidamente tra gli abitanti dei conigli e possono portare ad un'alta mortalità tra i tuoi animali domestici.

I principali segni di pasteurellosi sono un forte aumento della temperatura corporea, la comparsa di secrezioni nasali e aumento della respirazione. L'infezione trasportata da piccoli roditori, uccelli e umani si diffonde rapidamente attraverso il corpo del coniglio, causando la sua morte già 3 giorni dopo l'infezione.

Una malattia come la stomatite infettiva è caratterizzata dalla comparsa di una fioritura bianca nella lingua di un coniglio, che è malata. Ulcere e eccessiva salivazione appaiono in bocca. La mancanza di appetito, la letargia e la diarrea costante possono essere fatali.

Il modo migliore per prevenire l'infezione è prevenire la malattia del coniglio con vaccini contenenti ceppi virali indeboliti. Come farli bene può essere trovato nell'articolo "Quando e quali vaccinazioni fanno i conigli".

Coniglio Malattie non trasmissibili

Un gruppo separato di malattie che non sono infettive e non sono trasmesse per contatto di conigli tra loro, sono malattie non trasmissibili. Sono meno pericolosi dei precedenti due gruppi, ma possono anche causare gravi danni alla salute dei vostri animali domestici.

I conigli di qualsiasi età possono soffrire di congiuntivite. Le manifestazioni di questa malattia consistono in una maggiore lacrimazione, gonfiore e inacidimento degli occhi dal pus prodotto.

La congiuntivite accompagna quasi tutte le malattie infettive, ma ci sono spesso casi di natura non infettiva di questa malattia.

Se i conigli sono tenuti in gabbie di gruppo o usano letti duri, feriscono periodicamente gli occhi, che iniziano ad annaffiare e riempirsi di pus. Con danni meccanici, di regola, solo un occhio inizia ad annaffiare.

È impossibile iniziare una tale malattia, perché il corpo indebolito dalla congiuntivite è poco resistente ad altre infezioni che lo attaccano costantemente. Prima di tutto, è necessario sbarazzarsi di pus, asciugandosi l'occhio dolorante con una garza imbevuta di soluzione di furatsilina. Per il trattamento, 2-3 volte al giorno, vengono usati Cypromed, Gentamicina, Albucidum per bambini e unguento per tetraciclina.

Causato da poddermatit di fango

Nei conigli adulti, le razze carnose sviluppano spesso pododermatite, accompagnata dalla formazione di ulcere e fistole sulle superfici plantari delle loro zampe. La patologia si riferisce a malattie non trasmissibili.

Il motivo principale per la formazione di questa malattia è la non conformità dell'agricoltore con norme sanitarie e igieniche, nonché umidità costante e alta temperatura nel coniglio.

Le ferite apparenti devono essere processate con il 10% di piombo o unguento di zinco. Se le ferite sono coperte con una crosta, allora deve essere rimosso fermando il sanguinamento con iodio. Per il trattamento utilizzare unguento Vishnevsky, "Tetraciclina" e "ossitetraciclina".

Poiché il trattamento differisce nella durata, molti allevatori di conigli preferiscono inviare tali animali per il macello. Se il macello era nella fase iniziale della malattia, allora la carcassa, ad eccezione delle zone colpite, può essere mangiata. Altrimenti, è meglio bruciarlo, dopo aver rimosso la pelle, l'uso di quali restrizioni non si applicano.

Malattie respiratorie

I conigli possono soffrire di malattie respiratorie. Se non si osserva la temperatura del coniglio, sono presenti correnti d'aria e l'aria è piena di vapori di ammoniaca e polvere, quindi gli animali possono soffrire di bronchite, rinite, pleurite o infiammazione catarrale dei polmoni.

Le cause di queste malattie sono la non conformità con la temperatura del coniglio, la presenza di correnti d'aria, la presenza di polvere, lanugine e fumo nell'aria, nonché un aumento del contenuto di ammoniaca nelle cellule che vengono raramente rimosse.

I conigli respirano forte e molto spesso, iniziano a starnutire e il muco viene rilasciato dal naso. Quando si ascolta con un fonendoscopio, si avvertono caratteristici sibili e fischi nel petto di un animale malato.

Pulire, aria e disinfettare il coniglio. Per il trattamento, viene utilizzata una soluzione di furatsilin, che contiene da 15 a 20 mila unità dell'antibiotico "Penicillina".

Nella fase avanzata della bronchite, vengono prescritte iniezioni intramuscolari di "Penicillina" e al mangime vengono aggiunti "Norsulfazole" o "Sulfadimezin". Il dosaggio è determinato dal veterinario, tenendo conto del peso del coniglio e dello stadio della malattia.

Colpo di calore e congelamento

Durante i periodi caldi dell'anno, è necessario prestare attenzione per garantire che la stanza del coniglio non si surriscaldi e che sia ben ventilata. Se il corpo dell'animale si surriscalda a lungo, il coniglio può ricevere un colpo di calore.

Gli animali diventano letargici e perdono l'appetito. Stanno sdraiati sui loro fianchi o sullo stomaco per molto tempo. Spesso questo è accompagnato da convulsioni e conduce alla morte. Una condizione simile si manifesta come risultato della presenza a lungo termine di conigli al sole, quando gli animali ricevono un colpo di sole.

L'animale dovrebbe essere immediatamente spostato in un luogo fresco. Puoi portarti del ghiaccio alle orecchie per qualche minuto. Per non provocare il congelamento al corpo del coniglio, il ghiaccio non è raccomandato per portare il ghiaccio. È meglio versarlo solo con acqua fredda.

Se la condizione del coniglio è grave, si raccomanda di iniettare per via intramuscolare 1-2 ml di una soluzione di caffeina al 20%.

Quando l'ipotermia nei conigli spesso sviluppa il congelamento. Sul corpo compaiono bolle con un liquido chiaro, che esplode formando ferite male curative, aperte alla penetrazione di varie infezioni. È necessario pulire tutto il pus e le croste e quindi trattare con unguenti anti-infiammatori di cui sopra.

I conigli soffrono anche di malattie congenite, malattie dell'apparato digerente, circolatorio e muscoloscheletrico. Tutti riguardano malattie non trasmissibili.

Metti una lezione se l'articolo è stato interessante e utile per te.

Scrivi nei commenti come proteggi i conigli domestici dalle malattie.

Guarda il video: Rogna demodettica, sintomi e rimedi (Settembre 2019).